Offriamo ai ragazzi dai 13 ai 18 anni uno spazio dove sentirsi accolti e maturare le proprie competenze, sostenuti nella loro crescita e nella scoperta delle proprie potenzialità dagli educatori. A tal scopo, mettiamo a disposizione:

 

L’AULA STUDIO

E’ uno spazio di crescita e condivisione aperto ai ragazzi tre pomeriggi a settimana, dove i ragazzi possono pranzare assieme, studiare ed essere supportati da operatori nello studio e nella loro crescita e autonomizzazione.

 

IL LABORATORIO DI PEER EDUCATION

Nel laboratorio di peer education i ragazzi delle superiori apprendono abilità di base della comunicazione e della gestione delle dinamiche di gruppo per diventare Tutor Junior. I tutor junior affiancano poi gli operatori al centro pomeridiano, aiutando i ragazzi più piccoli nei compiti e organizzando giochi e attività di gruppoI ragazzi più grandi in questo modo sperimentano l’ assunzione di responsabilità nei confronti dei ragazzi più piccoli. Per fare questo, mettono in gioco la loro stessa esperienza, rievocando difficoltà simili vissute in prima persona e le risorse utilizzate per affrontarle. 

 

LA PALESTRA LAVORO

Il Centro Capta usufruisce di uno spazio collinare nella Valle di Castelgomberto, chiamato “Collina dei Lecci”, in cui sono presenti 120 alberi da frutto, 250 giovani ulivi ed una decina di orti al cucchiaio. L’incontro tra queste due realtà ha permesso la creazione di percorsi di stage lavorativi per ragazzi a rischio di abbandono scolastico o con abbandono già dichiarato. L’attività agricola diventa allora attività educativa, finalizzata all’ apprendimento e allo sviluppo di quelle abilità necessarie per stare all’interno di un contesto lavorativo/produttivo.

 

L’ACCOMPAGNAMENTO SOCIALE E  LAVORATIVO

É rivolto ai cosiddetti ragazzi “NEET” (vale a dire “Not (engaged) in Education, Employment or Training”), cioè ragazzi prevalentemente di fascia socio-economica medio-bassa con alle spalle una rete sociale molto carente che hanno abbandonato il percorso scolastico o/e, successivamente, non riescono o non hanno la possibilità di inserimento in nessun tipo di percorso lavorativo. Gli obiettivi dell’accompagnamento lavorativo sono: favorire l’individuazione del progetto di vita personale del ragazzo e i conseguenti obiettivi lavorativi, facilitare l’apprendimento delle competenze specifiche per l’inserimento nel mondo del lavoro e favorire l’inserimento occupazionale. A questo scopo, sono previste diverse attività, come l’orientamento al lavoro, il sostegno nella ricerca dello stesso, la formazione lavorativa in training di gruppo e individuali e  i colloqui motivazionali personalizzati.