Il progetto Peer Educators nasce dal desiderio di condividere col territorio  un’esperienza che da alcuni anni al Centro Capta sta dando grandi frutti: dare l’opportunità ai ragazzi adolescenti di sperimentarsi in un ruolo di responsabilità, di sentirsi utili e protagonisti all’interno dei contesti educativi di cui fanno parte e che frequentano.

Il corso per Peer Educators forma gli adolescenti a diventare Tutor, per spendersi poi nei doposcuola e nei centri estivi come aiutanti di altri ragazzi più piccoli, sia nel sostegno compiti che nella conduzione delle attività ludico-ricreative.

I ragazzi mettono in gioco se stessi e la propria esperienza, potenziano le proprie abilità sociali per metterle a disposizione di altri ragazzi: la capacità di ascoltarsi e di comprendere il punto di vista dell’altro, di cooperare per uno scopo comune e di favorire le relazioni tra pari all’interno di un gruppo.

Questo tipo di esperienza si rivela molto efficace sia per i ragazzi più piccoli che per gli adolescenti stessi. Da un lato, gli adolescenti hanno l’opportunità di mettersi alla prova, sentirsi utili, assumersi delle responsabilità e avere successo nel ricoprire un ruolo che li fa sentire efficaci e competenti agli occhi degli adulti, ma anche nei confornti dei pari e dei ragazzi più piccoli.

I ragazzi più piccoli e i bambini traggono un grande giovamento ad avere come figure di riferimento e di aiuto dei ragazzi poco più grandi loro: li prendono come esempio e modelli positivi a cui ispirarsi e da imitare, non si sentono giudicati e grazie alla complicità si lasciano coinvolgere e influenzare positivamente.

 

Il progetto verrà presentato martedì 11 dicembre alle ore 17.30 presso Porto Burci.

Il corso partirà il 22 gennaio alle ore 16.30, sempre in Porto Burci, e durerà 8 incontri.

Al termine del corso, i Tutor faranno un’esperienza di qualche mese nei centri pomeridiani e nei centri estivi della Circoscrizione 6 di Vicenza.

Collaborano assieme al Centro Capta per la realizzazione di questo progetto il Liceo “G. B Quadri” e il liceo Fogazzaro, l’Ipab minori di Vicenza e alcune realtà che fanno parte del Tavolo di Quartiere della Circoscrizione 6