Blog

LA SCUOLA E L’ARTE DI ASCOLTARE

Grazie a Marianella Sclavi e Gabriella Giornelli per l'interessante e dirompente serata sull'ascolto e il confronto creativo a scuola. La scuola deve recuperare la sua fondamentale funzione sociale. Per far questo deve essere davvero una scuola per tutti e non lasciare indietro nessuno. Ascolto attivo e confronto creativo sono alla base di un rinnovato rapporto tra studenti e insegnanti e tra insegnanti e famiglie, per superare la distanza generazionale e le asimmetrie nei ruoli che, spesso, bloccano motivazione e apprendimento. Una scuola felice è una scuola che sa ascoltare, tutti.  

Capta on the snow!

Ogni passo di crescita avviene attraverso l’esperienza. Se poi il passo è compiuto a bordo di un bob, tutto si fa divertente ed elettrizzante! La cornice che ci ha accolti nel nostro carnevale alternativo è quella di Recoaro mille. Mille come le discese che abbiamo affrontato con coraggio e sprezzo del pericolo per essere all'altezza del suo nome! Quando l’ultimo raggio di sole se ne è andato anche noi, esausti ma appagati, abbiamo ripreso la strada di casa. Soddisfatti e un po’ cresciuti. http://youtu.be/zT2ZowgNOmI  

Il mercatino alla Capta

A volte scambiarsi i vestiti non è solo un gesto solidale ed eco compatibile, ma un’occasione di incontro e di conoscenza, un momento per trovarsi e ritrovarsi tra camicie, sciarpe e tessuti, con la voglia di curiosare tra i capi e le persone per un pomeriggio in leggerezza e socialità: questo è ciò che ha reso speciale il mercatino della Fondazione Capta! Grazie a tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questo originale bazar. Vi aspettiamo al prossimo!!

Spettacolo Teatro Forum COLLAVORARE

Sempre più spesso ci troviamo di fronte alla concreta necessità di invertire la rotta, di cambiare non solo stile di vita, ma anche stile lavorativo, passando da una logica produttiva intensiva ad una che rimetta al centro le relazioni, le persone, il fare. Questo spettacolo riflette sul dialogo, spesso conflittuale, tra chi sente propri concetti quali guadagno, competizione, sfruttamento e chi introduce nuovi termini come collaborazione, autoproduzione, sinergia. Uno spettacolo incentrato su tre storie: -il rapporto tra supermercati, negozi e associazioni che si occupano di autoproduzione alimentare -una riflessione sulla possibilità delle aziende agricole a produzione intensiva di