Cosa è stata Capta per me?

Che difficoltà ho incontrato nella mia infanzia?

Come le ho affrontate? Cosa mi è stato più d’aiuto?

Queste alcune delle domande che i nostri adolescenti stanno per porsi, nel corso per diventare Tutor che partirà il 5 marzo. Una volta diventati Tutor, gli adolescenti potranno diventare volontari della Capta e aiutarci con i più piccoli nelle diverse attività educative.

Questo tipo di esperienza, che si basa sui principi della peer education, ha un effetto molto forte sul processo di maturazione dei ragazzi. Infatti, li vediamo letteralmente trasformarsi sotto i nostri occhi. Un attimo prima, sono  ragazzini spesso irresponsabili, irruenti e a volte pure “casinisti”, comunque sempre  bisognosi del nostro aiuto.  Un attimo dopo sono ragazzi affidabili, entusiasti nell’affiancarci e nel rendersi utili con i più piccoli. Si gongolano nel sentirsi riconosciuti come sorta di “fratelli maggiori” dai più piccoli, spesso sanno capirli meglio degli adulti e sicuramente instaurano una complicità che a ni grandi è ormai negata. Sono risorse, e protagonisti in un processo che li fa sentire riconosciuti.

Spesso però rimpiangono la “spensieratezza” dei più piccoli. E noi li rassicuriamo: c’è sempre la casa adolescenti, e le attività tutte per voi, dove poter togliere “l’abito” del tutor e tornare a fare i ragazzini!!