Capta Young

La Coerenza educativa, uno strumento pedagogico che fa la differenza

Nella mia esperienza lavorativa come psicologa all’interno del Centro diurno del Centro Capta, mi sono accorta di un aspetto educativo che fa realmente la differenza nel lavoro con i ragazzi: lacoerenza tra educatori. Tale aspettointeressa in primis i genitori ma deve essere allargato a tutti gli agenti educanti che ruotano intorno ai ragazzi. Per questo spesso impegniamo gran parte del nostro tempo a trovare strategie comuni sia tra noi educatori del centro sia con gli educatori esterni (genitori, insegnanti, ecc), aiutando i genitori stessi a ritrovare linee comuni tra loro, perché

L’ANGOLO DELL’ESPERTO: IL RAPPORTO CONFLITTUALE CON IL FIGLIO DI TRE ANNI E MEZZO

  Abbiamo lanciato la rubrica "L'angolo dell'esperto" e molti hanno già scritto. Ogni mese uno psicologo del Centro Capta risponderà con la propria competenza ed esperienza a una lettera di chiunque voglia confrontarsi sui temi della genitorialità. Le lettere vanno scritte a info@centrocapta.it               Salve. Come posso gestire o meglio rispondere nel modo migliore a mio figlio di soli 3 anni e mezzo che mi dice per nessun motivo che sono stupida e che devo stare zitta e che sono cattiva? Ripete le mie frase di rimprovero e riesce a girare e chiede che io gli dica

CUCINARE ASSIEME? FA BENE.

Un’idea bella e anche utile? Cucinare con bambini e ragazzi. Torna un must dei laboratori del Centro Capta! Perché trafficare insieme tra ingredienti e ricette è un momento divertente, ma anche un’occasione di relazione e apprendimento. Perché la vera educazione e il vero apprendimento passano per l’esperienza diretta. È un principio a cui noi del centro Capta crediamo fino in fondo e che cerchiamo di mettere in pratica ogni volta che c’è la possibilità. Quando poi hai a che fare con dei cuochi provetti come i nostri ragazzi…che dire! Via con

PICCOLE DONNE PRENDONO CORAGGIO E CRESCONO

La prima esperienza lavorativa per uno dei nostri adolescenti: Farida ci racconta il suo primo stage in azienda previsto dalla sua scuola. Farida frequenta il secondo anno di un corso professionale vicentino per futuri operatori del settore turistico alberghiero. Ha appena terminato un mese di stage in un rinomato ristobar della nostra città. Le abbiamo fatto alcune domande per capire com’è andata Com’è stata questa esperienza? “Bellissima! All'inizio è stato molto difficile per me

Certificazioni in crescita nelle scuole: un’analisi sociale

Negli ultimi anni l’aumento esponenziale di bambini e ragazzi certificati è innegabile. Da un lato c’è chi legge questa esplosione sostenendo che grazie all’aumento delle conoscenze in ambito diagnostico si è finalmente riusciti a individuare ogni disturbo. Di sicuro i contributi derivati dalla ricerca scientifica e dall’affinamento delle tecniche di indagine diagnostica sono sostanziali e fondamentali nel caso di reali patologie. Dall’altro però i conti non sembrano tornare: prendiamo ad esempio il caso della Discalculia (disturbo relativo all'apprendimento del sistema dei numeri e dei calcoli); scientificamente sembrerebbe che solo lo 0,5-1%